Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

Henri Le Saux (Swami Abhishiktananda) e Bede Griffiths (Swami Dayananda)

Henri Le Saux (Swami Abhishiktananda) e Bede Griffiths (Swami Dayananda) sono due grandi maestri che hanno profondamente segnato la spiritualità cristiana e cattolica del secolo appena trascorso. Con la loro esperienza ed i loro insegnamenti essi hanno fornito non soltanto un grande contributo nel campo del dialogo ecumenico ed interreligioso ma anche diffuso in ambito cattolico l’amore per la preghiera contemplativa e la meditazione.

Risveglio

Il risveglio non distrugge la vita, non la porta via, non la perde. Cionondimeno implica l'averla mollata. (Dogen, "Zen razionale")

Scienza dello spirito - Aivanhov

"Una religione non è altro che una forma assunta dallo spirito per manifestarsi; nessuna forma però rimane immutata.

Il cristianesimo, che è nato nel Medio Oriente, all'inizio ha ricevuto elementi delle culture, greca e latina, che sono andati ad aggiungersi agli elementi ereditati dalla religione giudaica, che a sua volta era stata influenzata dalle religioni dei paesi vicini come l'Egitto, la Mesopotamia, e così via.

Una religione non nasce mai dal nulla, ma riceve elementi dalle religioni che l'hanno preceduta ed essa stessa si trasforma man mano che la sua diffusione si allontana dal luogo di origine.

L'infinito

Leggi questo passo - sono bellissimi versi - della Chândogya-upanishad (VII.23.1), ove si afferma:

Libero arbitrio - Albert Einstein

Se la luna, mentre completa il suo eterno viaggio intorno alla terra, ricevesse il dono dell’autocoscienza, sarebbe certamente convinta di stare viaggiando secondo la propria decisione lungo la sua strada con la forza di una decisione presa una volta per tutte.

Là dove c'è unità

L'occhio non può vederlo, la mente non può afferrarlo; il Brahman non ha casta né razza, né occhi, né orecchi, né mani, né piedi; i saggi dicono che è infinito nel grande e nel piccolo; sempiterno e immutevole, è la scaturigine della vita. (Mundaka Upanishad)

Canto indiano d'America: la mia anima è il Mondo

Una grande saggezza ... un magnifico canto dei nativi americani:

Perché non posso semplicemente sorridere ed essere felice? - Amma

Figli, finché vi portate il fardello del passato, non potete sorridere in modo genuino. Dovete chiedervi: 'Perché sono triste? Perché non posso semplicemente sorridere ed essere felice?'

Guarda la bellezza e la perfezione della natura. Tutto nella natura è così gioioso, anche se non c'è l'intelligenza dell'essere umano. Tutta la creazione esulta.

Per sorridere ...

Meditazione, meditazione, ... ma anche sorridere e distrarsi distende. I miei stati d'animo si succedono di continuo, ma ora mi sovvengo e li vedo sopraggiungere, manifestarsi, andarsene, ...

- Sapevate che ... (ma, e' tutto vero?)

La storiella della Cappella Anglicana

Una famiglia inglese, in gita di piacere, visita una graziosa casetta di proprietà di un pastore protestante, che sembra particolarmente indicata per le prossime vacanze estive. Ritornati a casa ricordano però di non aver visto i servizi, e indirizzano al pastore la seguente lettera: