Passa ai contenuti principali

Dio prospera in te - Roy Eugene Davis

La Grazia di Dio è sempre disponibile. L’uomo non deve fare altro che risvegliarsi ad essa ed essere aperto. La Grazia è l’attività della vita creativa di Dio, che si esprime attraverso tutta la natura e che va in direzione dell’appagamento. Poiché la natura si muove in direzione del completamento, ogni cosa di cui abbiamo bisogno per la nostra espressione illimitata è già disponibile.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Siamo stati creati per prosperare, nello stesso modo in cui prospera Dio. Siamo stati creati per crescere, svilupparci, esprimerci e per raggiungere i nostri scopi. Non credere che Dio voglia per te mancanza e limitazione. Dio desidera esprimersi in te e attraverso di te. Quando ti rifiuti di prosperare, ti stai rifiutando di fare la volontà di Dio. La paura della vita, del successo, delle opinioni umane e di ciò che non si conosce contribuisce alla coscienza della povertà. L’amore per la vita, la voglia di riuscire, la mancanza di paura delle opinioni altrui e l’essere “risoluti”, contribuiscono alla prosperità. Dio è la nostra vita, la nostra Realtà più grande e desidera manifestare in modo abbondante la sua buona volontà. Non credere a nulla di contrario. Vivi la vita ideale e prospera.

Pensieri sulla prosperità (Roy Eugene Davis)
    Fonte web Kriyayoga.it
    - Center for Spiritual Awareness (pagina in italiano)

    Meditazione: La contemplazione dell'essenza divina è una straordinaria forma di meditazione. Comincia con il concentrarti su ciò che di più puro e incontaminato, di più autentico e innocente, di più disinteressato e limpido possa esistere e il resto seguirà da sé.

    Commenti

    Post popolari in questo blog

    Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

    "Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
    Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
    Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.

    Il Sutra della Lampadina (satira buddhista)

    I - Così l'ho sentito.

    Una volta il Bhagavan si trovava a Rajagriha sul Poggio dell'Avvoltoio, accompagnato da una grande folla di bikkhu e di una grande folla di bodhisattva. Era tardi, e in quel momento, benché la notte fosse sul punto di calare, il Bhagavan stava concentrato su quella parte dei dharma chiamata Profonda Illuminazione che lo faceva brillare nella penombra.

    "La legge del Karma, spiegata ad un bambino" di Mohan

    Padre e figlio stanno passeggiando nella foresta. A un certo punto il bambino inciampa e cade. Il forte dolore lo fa gridare: "Ahhhhh!". Con sua massima sorpresa, ode una voce tornare dalla montagna: "Ahhhhh!". Pieno di curiosità, grida: "Chi sei?" - ma l'unica risposta che riceve è: "Chi sei?". Questo lo fa arrabbiare, così grida: "Sei solo un codardo!" - e la voce risponde: "Sei solo un codardo!"