Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2014

Bevande alcoliche, droghe e meditazione

L'obiezione di base alle bevande alcoliche e alle droghe sta nel fatto che, sia pure temporaneamente, distorcono la visione mentale; in tal caso non è possibile conservare quella vigilanza e quella presenza mentale nella quale i buddisti (come tutti coloro che meditano - ndr) dovrebbero esercitarsi continuamente.

I vostri stati interiori influenzano anche altri - Aivanhov

«Avete meditato a lungo e profondamente inviando luce e amore al mondo intero, e poi uscite a camminare per le strade. Quando rientrate a casa, avete l’impressione di non aver fatto gran che… Ebbene, è qui che vi sbagliate. Se foste chiaroveggenti, vedreste il bene che la vostra presenza ha potuto fare a vostra insaputa a coloro che avete incrociato.

Lo splendore dell’essenza - Jiddu Krishnamurti

La scorsa notte mi sono svegliato con il noto senso di totale immobilità e silenzio; il cervello era pienamente sveglio e intensamente vivo; il corpo era calmissimo. Questo stato è durato per circa mezz'ora. Questo, a dispetto di una giornata sfibrante.