Passa ai contenuti principali

Meditazione: anni 60

Maharishi Mahesh Yogi portò la meditazione trascendentale (MT) in America negli anni '60 e da allora si diffuse alla velocità della luce. La MT è un tipo di pratica incentrata sulla ripetizione di un mantra per purificare la mente e infondere un senso di relax. I Beatles erano dei seguaci di Maharishi, passarono del tempo nel suo ashram a Rishikesh, in India e giocarono un ruolo fondamentale nel diffondere la pratica in Occidente.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

A metà degli anni '70 "la meditazione si è trasformata da cultura underground a cultura di massa" come scrive l'autore americano Philip Goldberg, rispettata e praticata in tutte le età, non più una strana, esotica mania dei giovani. Oggi sappiamo che la MT funziona: è stata associata ad una riduzione dello stress, pressione più bassa, migliori risultati scolastici, benefici in caso di disturbi depressivi e altre proprietà psico-fisiche.

- Da huffingtonpost.it del 27-11-13, leggi tutto l'articolo "Anni '60. 9 lezioni da trarre. Dallo yoga, alla musica, la meditazione e la lettura" ...

Commenti

Post popolari in questo blog

Com'è fresco il soffio del vento! - Thich Nhat Hanh

« Com'è fresco il soffio del vento!
La pace è ogni passo.
E fa gioioso il sentiero senza fine. »
(Thich Nhat Hanh, La pace è ogni passo)

Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita, poeta e attivo sostenitore dei processi di pace, maestro di meditazione, è oggi insieme al Dalai Lama una delle figure più rappresentative del Buddhismo nel mondo. Nato in Vietnam centrale nel 1926, ordinato monaco all’età di 16 anni, ha interpretato e promosso, fin dalla giovinezza, il buddhismo quale strumento per portare pace, riconciliazione e fratellanza nella società.

Dialogo di Gandhi con un buddhista

Il dialogo che segue si svolse ad Abottabad tra Gandhi e il dr Fabri, un archeologo ungherese che, oltre ad essere autore di scoperte archeologiche, per molti anni lavoro' alle dipendenze del Dipartimento archeologico dell'India, collaborando alla riorganizzazione del museo di Lahore. "Scavando" in profondita' nella cultura buddhista era diventato razionalista. In precedenza aveva intrattenuto una corrispondenza epistolare con Gandhi, e aveva anche digiunato in solidarieta' con lui. Era venuto ad Abbottabad apposta per incontrare il Mahatma. In particolare, era interessato alla forma e al contenuto della preghiera e desiderava ardentemente sapere in che modo Gandhi pregasse.

Contemplazione e Meditazione

Le parole "contemplazione" e "meditazione" talvolta hanno significato diametralmente opposto a seconda che compaiano in un contesto occidentale o orientale.