Passa ai contenuti principali

MedMob Giornata Internazionale della Pace 21 Settembre 2013

Evento di meditazione mondiale gratuito e aperto a tutti per sostenere la Pace sul pianeta Terra. Di fronte alle azioni, le parole sbiadiscono ...

Viviamo un'epoca in cui possiamo davvero cambiare le cose, insieme, uniti nel medesimo intento. Possiamo decidere in quale realtà vogliamo vivere, possiamo portare pace per prima cosa dentro di noi e di conseguenza intorno a noi. Pace vuol dire Compassione, Comprensione, Discernimento, Intelligenza, Amorevolezza, Rispetto, Connessione.


Per quanto concerne la celebrazione dell'evento, ossia il medmob a Roma, Sabato 21 Settembre "Un momento di pace", presso l'Ara Pacis Augustae, lato fontana. Programma:

Ore 11.30 Appuntamento presso la scalinata della fontana.

Ore 12.00 Inizio meditazione. Seduti in silenzio ci connettiamo con l'energia all'interno del nostro cuore e portiamo Pace nella nostra vita.

Ore 12.30 11 minuti di Humming (mantra sonoro). Ognuno può usare il suono che preferisce (Ohm, Ah, Aum, etc.)

Ore 12.41 Fine evento di meditazione.

Portate cuscini, stuoini, tappetini, per rendere la vostra meditazione il più confortevole possibile.

Namaste

- MedMob Roma Giornata Internazionale della Pace 21 Settembre 2013 - Facebook
- Segnalato da Deva Mati

Commenti

Post popolari in questo blog

Com'è fresco il soffio del vento! - Thich Nhat Hanh

« Com'è fresco il soffio del vento!
La pace è ogni passo.
E fa gioioso il sentiero senza fine. »
(Thich Nhat Hanh, La pace è ogni passo)

Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita, poeta e attivo sostenitore dei processi di pace, maestro di meditazione, è oggi insieme al Dalai Lama una delle figure più rappresentative del Buddhismo nel mondo. Nato in Vietnam centrale nel 1926, ordinato monaco all’età di 16 anni, ha interpretato e promosso, fin dalla giovinezza, il buddhismo quale strumento per portare pace, riconciliazione e fratellanza nella società.

Dialogo di Gandhi con un buddhista

Il dialogo che segue si svolse ad Abottabad tra Gandhi e il dr Fabri, un archeologo ungherese che, oltre ad essere autore di scoperte archeologiche, per molti anni lavoro' alle dipendenze del Dipartimento archeologico dell'India, collaborando alla riorganizzazione del museo di Lahore. "Scavando" in profondita' nella cultura buddhista era diventato razionalista. In precedenza aveva intrattenuto una corrispondenza epistolare con Gandhi, e aveva anche digiunato in solidarieta' con lui. Era venuto ad Abbottabad apposta per incontrare il Mahatma. In particolare, era interessato alla forma e al contenuto della preghiera e desiderava ardentemente sapere in che modo Gandhi pregasse.

Contemplazione e Meditazione

Le parole "contemplazione" e "meditazione" talvolta hanno significato diametralmente opposto a seconda che compaiano in un contesto occidentale o orientale.