Passa ai contenuti principali

Pensieri e aforismi di Sri Aurobindo

Quando passeremo oltre la comprensione, avremo la Conoscenza.
La ragione fu l'aiuto, la ragione è l'ostacolo.

Quando passeremo oltre la volontà, avremo il Potere.
Lo sforzo fu l'aiuto, lo sforzo è l'ostacolo.

Quando passeremo oltre i piaceri, avremo la Beatitudine.
Il desiderio fu l'aiuto, il desiderio è l'ostacolo.


Quando passeremo oltre l'individuo, saremo vere Persone.
L'ego fu l'aiuto, l'ego è l'ostacolo.

Quando passeremo oltre l'umanità, saremo l'Uomo.
L'animale fu l'aiuto, l'animale è l'ostacolo.

Trasforma la ragione in un'intuizione ordinata;
che tutto in te sia luce.
Questa è la tua mèta.

Trasforma lo sforzo in un flusso uniforme e sovrano di forza d'animo;
che tutto in te sia forza cosciente.
Questa è la tua meta.

Trasforma il piacere in un'estasi uniforme senza oggetto;
che tutto in te sia felicità.
Questa è la tua mèta.

Trasforma l'individuo diviso nella personalità cosmica;
che tutto in te sia divino.
Questa è la tua mèta.

Trasforma l'animale nel mandriano;
che tutto in te sia Krishna.
Questa è la tua mèta.

Commenti

Post popolari in questo blog

Com'è fresco il soffio del vento! - Thich Nhat Hanh

« Com'è fresco il soffio del vento!
La pace è ogni passo.
E fa gioioso il sentiero senza fine. »
(Thich Nhat Hanh, La pace è ogni passo)

Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita, poeta e attivo sostenitore dei processi di pace, maestro di meditazione, è oggi insieme al Dalai Lama una delle figure più rappresentative del Buddhismo nel mondo. Nato in Vietnam centrale nel 1926, ordinato monaco all’età di 16 anni, ha interpretato e promosso, fin dalla giovinezza, il buddhismo quale strumento per portare pace, riconciliazione e fratellanza nella società.

Dal Canto di Mahamudra

Alcuni brani tratti dal "Canto di Mahamudra" di Tilopa. Il Mahamudra è l'insegnamento spirituale e il percorso di meditazione della scuola buddhista-tibetana Kagyu, iniziata proprio da Tilopa, nella quale rientrano il suo allievo Naropa, Marpa il Traduttore e il suo celeberrimo allievo Milarepa.

I cinque precetti buddisti

La pratica buddista richiede che si osservino i cinque precetti fondamentali come impegno minimo, per non far  del male a se stessi e agli altri con le parole e con le azioni. Questi precetti si recitano regolarmente per ricordarsi dell'impegno assunto. I precetti sono: