Passa ai contenuti principali

Due psichiatri s’incontrano per strada - Osho

“Vedo che stai magnificamente” – dice uno – “E io come sto?”
Le persone s’interrogano a vicenda, si guardano l’un l’altro negli occhi per raccogliere dagli altri informazioni su di se. Ecco perché le opinioni degli altri sono diventate cosi importanti. Se qualcuno ti dice che sei uno sciocco, tu vai in collera. Perché? Oppure diventi triste. Perché? Sei scombussolato. Pensavi di essere una persona saggia, perché gli altri ti avevano detto che sei saggio. Ed era sull'opinione altrui che ti basavi; adesso qualcuno ti dice che sei uno sciocco. E riesce facilmente a scuotere la tua saggezza: ha lanciato un sasso, ora tutto va a catafascio.


Ecco perché diventi collerico, preoccupato, ansioso. Osservi continuamente ciò che gli altri pensano di te, perché di te stesso tu conosci ben poco.
Se tu non conosci te stesso, e vivi attraverso l’opinione degli altri, ciò che dicono di te diventa la tua anima; e gli altri possono portartela via in ogni momento.
In questo modo rimanete tutti dei mendicanti.

(Osho – Commento a “Il segreto del fiore d’oro”)

- Libri e DVD di Osho - Macrolibrarsi
- Osho su Amazon
- Osho.com
- Oshoba.it
- it.wikipedia.org/wiki/Osho

Commenti

Post popolari in questo blog

Com'è fresco il soffio del vento! - Thich Nhat Hanh

« Com'è fresco il soffio del vento!
La pace è ogni passo.
E fa gioioso il sentiero senza fine. »
(Thich Nhat Hanh, La pace è ogni passo)

Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita, poeta e attivo sostenitore dei processi di pace, maestro di meditazione, è oggi insieme al Dalai Lama una delle figure più rappresentative del Buddhismo nel mondo. Nato in Vietnam centrale nel 1926, ordinato monaco all’età di 16 anni, ha interpretato e promosso, fin dalla giovinezza, il buddhismo quale strumento per portare pace, riconciliazione e fratellanza nella società.

Dal Canto di Mahamudra

Alcuni brani tratti dal "Canto di Mahamudra" di Tilopa. Il Mahamudra è l'insegnamento spirituale e il percorso di meditazione della scuola buddhista-tibetana Kagyu, iniziata proprio da Tilopa, nella quale rientrano il suo allievo Naropa, Marpa il Traduttore e il suo celeberrimo allievo Milarepa.

I cinque precetti buddisti

La pratica buddista richiede che si osservino i cinque precetti fondamentali come impegno minimo, per non far  del male a se stessi e agli altri con le parole e con le azioni. Questi precetti si recitano regolarmente per ricordarsi dell'impegno assunto. I precetti sono: