Passa ai contenuti principali

Ai miei amici - Paramahansa Yogananda

Ai miei amici, di ogni paese, auguri e benevolenza!

Ovunque voi siate, chiunque voi siate, di qualunque colore, razza, o credo, V'invio il mio amore e il pegno della mia lealtà. Voi, che per centinaia di anni, o per solo un giorno, avete lavorato e lottato per la giustizia, la libertà, e la Verità, ricevete la mia gratitudine e la mia devozione.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Sia che dimoriate in palazzi o baracche, in città o nelle giungle, in ville o tuguri - se nel vostro cuore avete l'impulso verso la direzione piu' alta, migliorando la vostra vita ed elevandone gli ideali, credetemi quando dico che sono vostro amico, e che vi ritengo miei fratelli benedetti.

Molti di voi li ho conosciuti nel passato, e altri non li ho mai visti, ma penso che Dio, al momento opportuno, mi permetterà di incontrare ciascuno di voi faccia a faccia dandovi dimostrazione del mio amore.

Comunque, non importa non essere insieme ora, e non importa neanche la separazione del tempo, dello spazio, o la distanza piu' infinita. L'unica cosa che conta è che siamo amici, lavorando insieme per una Causa comune, la Causa della rettitudine e dell'evoluzione dei figli di Dio. Sebbene non vi veda, spesso sento vicino a me la vostra presenza, e il brivido dei nobili pensieri che inviate. Sebbene non abbiate mai letto le parole che sto scrivendo, dichiaro che sentirete la vibrazioni della tenerezza e della gentilezza che emanano nei vostri confronti.

Il nostro lavoro, il nostro amore, i propositi, sono solo Uno.

Marciate, cari amici, verso il piu' alto e luminoso traguardo! Continuate nel sognare giorni felici e nel perseguire il vostro atto di servizio al prossimo. Proteggete la fiaccola della Fede dai venti del dubbio, affinché la tempesta non disturbi la pace della vostra mente.

(Paramahansa Yogananda - "East-West", 6-1, November, 1933)

- Libri di Paramahansa Yogananda su Macrolibrarsi.it
- Ananda.it
- Paramahansa Yogananda su Amazon.it
- Paramahansa Yogananda su Wikipedia
- Self-Realization Fellowship
- Guruji.it
- Kriyayoga.it
- Center for Spiritual Awareness (pagina in italiano)

Commenti

Post popolari in questo blog

Com'è fresco il soffio del vento! - Thich Nhat Hanh

« Com'è fresco il soffio del vento!
La pace è ogni passo.
E fa gioioso il sentiero senza fine. »
(Thich Nhat Hanh, La pace è ogni passo)

Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita, poeta e attivo sostenitore dei processi di pace, maestro di meditazione, è oggi insieme al Dalai Lama una delle figure più rappresentative del Buddhismo nel mondo. Nato in Vietnam centrale nel 1926, ordinato monaco all’età di 16 anni, ha interpretato e promosso, fin dalla giovinezza, il buddhismo quale strumento per portare pace, riconciliazione e fratellanza nella società.

Dialogo di Gandhi con un buddhista

Il dialogo che segue si svolse ad Abottabad tra Gandhi e il dr Fabri, un archeologo ungherese che, oltre ad essere autore di scoperte archeologiche, per molti anni lavoro' alle dipendenze del Dipartimento archeologico dell'India, collaborando alla riorganizzazione del museo di Lahore. "Scavando" in profondita' nella cultura buddhista era diventato razionalista. In precedenza aveva intrattenuto una corrispondenza epistolare con Gandhi, e aveva anche digiunato in solidarieta' con lui. Era venuto ad Abbottabad apposta per incontrare il Mahatma. In particolare, era interessato alla forma e al contenuto della preghiera e desiderava ardentemente sapere in che modo Gandhi pregasse.

Contemplazione e Meditazione

Le parole "contemplazione" e "meditazione" talvolta hanno significato diametralmente opposto a seconda che compaiano in un contesto occidentale o orientale.