Passa ai contenuti principali

Ai miei amici - Paramahansa Yogananda

Ai miei amici, di ogni paese, auguri e benevolenza!

Ovunque voi siate, chiunque voi siate, di qualunque colore, razza, o credo, V'invio il mio amore e il pegno della mia lealtà. Voi, che per centinaia di anni, o per solo un giorno, avete lavorato e lottato per la giustizia, la libertà, e la Verità, ricevete la mia gratitudine e la mia devozione.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Sia che dimoriate in palazzi o baracche, in città o nelle giungle, in ville o tuguri - se nel vostro cuore avete l'impulso verso la direzione piu' alta, migliorando la vostra vita ed elevandone gli ideali, credetemi quando dico che sono vostro amico, e che vi ritengo miei fratelli benedetti.

Molti di voi li ho conosciuti nel passato, e altri non li ho mai visti, ma penso che Dio, al momento opportuno, mi permetterà di incontrare ciascuno di voi faccia a faccia dandovi dimostrazione del mio amore.

Comunque, non importa non essere insieme ora, e non importa neanche la separazione del tempo, dello spazio, o la distanza piu' infinita. L'unica cosa che conta è che siamo amici, lavorando insieme per una Causa comune, la Causa della rettitudine e dell'evoluzione dei figli di Dio. Sebbene non vi veda, spesso sento vicino a me la vostra presenza, e il brivido dei nobili pensieri che inviate. Sebbene non abbiate mai letto le parole che sto scrivendo, dichiaro che sentirete la vibrazioni della tenerezza e della gentilezza che emanano nei vostri confronti.

Il nostro lavoro, il nostro amore, i propositi, sono solo Uno.

Marciate, cari amici, verso il piu' alto e luminoso traguardo! Continuate nel sognare giorni felici e nel perseguire il vostro atto di servizio al prossimo. Proteggete la fiaccola della Fede dai venti del dubbio, affinché la tempesta non disturbi la pace della vostra mente.

(Paramahansa Yogananda - "East-West", 6-1, November, 1933)

- Libri di Paramahansa Yogananda su Macrolibrarsi.it
- Ananda.it
- Paramahansa Yogananda su Amazon.it
- Paramahansa Yogananda su Wikipedia
- Self-Realization Fellowship
- Guruji.it
- Kriyayoga.it
- Center for Spiritual Awareness (pagina in italiano)

Commenti

Post popolari in questo blog

Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

"Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.

"La legge del Karma, spiegata ad un bambino" di Mohan

Padre e figlio stanno passeggiando nella foresta. A un certo punto il bambino inciampa e cade. Il forte dolore lo fa gridare: "Ahhhhh!". Con sua massima sorpresa, ode una voce tornare dalla montagna: "Ahhhhh!". Pieno di curiosità, grida: "Chi sei?" - ma l'unica risposta che riceve è: "Chi sei?". Questo lo fa arrabbiare, così grida: "Sei solo un codardo!" - e la voce risponde: "Sei solo un codardo!"

Ogni alba è un simbolo sacro

"Quando al mattino ti svegli, ringrazia il tuo Dio per la luce dell'aurora, per la vita che ti ha dato e per la forza che ritrovi nel tuo corpo. Ringrazia il tuo Dio anche per il cibo che ti dà e per la gioia della vita. Se non trovi un motivo per elevare una preghiera di ringraziamento, allora vuol dire che sei in errore" (Tecumseh, Shawnee).