Passa ai contenuti principali

Leggi i libri dopo la meditazione

Se leggi libri Spirituali, scegli testi che contengano la realizzazione del Sé. Tali libri ... non dovrebbero essere letti come si legge un romanzo. Leggi un brano, pensa al suo significato e medita sulla sua verità. Poi cerca di mettere in pratica la verità nella tua vita. ... Attraverso la meditazione e la percezione intuitiva ricevo più verità intellettuali che attraverso la lettura dei libri.


Leggi i libri dopo la meditazione. Valutali con percezione intuitiva. Tieni impegnata la mente per la maggior parte del tempo con buoni libri, a meno che tu non stia meditando. Nel tempo libero, tieniti impegnato leggendo libri interessanti, per proteggere la mente dai pensieri futili, che creano noia e insoddisfazione.

Paramahansa Yogananda

Commenti

Post popolari in questo blog

Com'è fresco il soffio del vento! - Thich Nhat Hanh

« Com'è fresco il soffio del vento!
La pace è ogni passo.
E fa gioioso il sentiero senza fine. »
(Thich Nhat Hanh, La pace è ogni passo)

Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita, poeta e attivo sostenitore dei processi di pace, maestro di meditazione, è oggi insieme al Dalai Lama una delle figure più rappresentative del Buddhismo nel mondo. Nato in Vietnam centrale nel 1926, ordinato monaco all’età di 16 anni, ha interpretato e promosso, fin dalla giovinezza, il buddhismo quale strumento per portare pace, riconciliazione e fratellanza nella società.

Contemplazione e Meditazione

Le parole "contemplazione" e "meditazione" talvolta hanno significato diametralmente opposto a seconda che compaiano in un contesto occidentale o orientale.

Sei sicuro? - Thich Nhat Hanh

Sei sicuro?
In ognuno di noi c'è un fiume di percezioni, in flusso continuo giorno e notte. Meditare vuol dire sedere sulla riva di quel fiume e osservare tutte le percezioni.
Grazie all'energia della consapevolezza possiamo scoprire la natura delle nostre percezioni e sciogliere i nodi che ci legano alle percezioni errate.