Passa ai contenuti principali

Post

Dal Canto di Mahamudra

Post recenti

Com'è fresco il soffio del vento! - Thich Nhat Hanh

« Com'è fresco il soffio del vento!
La pace è ogni passo.
E fa gioioso il sentiero senza fine. »
(Thich Nhat Hanh, La pace è ogni passo)

Thich Nhat Hanh, monaco zen vietnamita, poeta e attivo sostenitore dei processi di pace, maestro di meditazione, è oggi insieme al Dalai Lama una delle figure più rappresentative del Buddhismo nel mondo. Nato in Vietnam centrale nel 1926, ordinato monaco all’età di 16 anni, ha interpretato e promosso, fin dalla giovinezza, il buddhismo quale strumento per portare pace, riconciliazione e fratellanza nella società.

Contemplazione e Meditazione

Le parole "contemplazione" e "meditazione" talvolta hanno significato diametralmente opposto a seconda che compaiano in un contesto occidentale o orientale.

Mente, semplicità, sensibilità - Jiddu Krishnamurti

Una mente che si conforma a un qualunque modello di autorità, interna o esterna, non può essere sensibile. E soltanto quando una mente è veramente sensibile, vigile, consapevole di tutte le proprie vicende, reazioni, pensieri, quando non tende più a diventare qualcosa, quando non plasma più se stessa per essere qualcosa, solo allora è capace di accogliere ciò che è la verità.

Meglio piacere molto a pochi che poco a tanti

Contrariamente a quanto alcune persone potrebbero credere, non c'è nulla di male nell'esperienza del piacere e del godimento. Quel che è sbagliato è il modo confuso con cui ci aggrappiamo a questi piaceri, trasformandoli così da una fonte di felicità in una fonte di dolore e di malcontento. (Lama Thubten Yeshe)

Meditate sulla parola "armonia" - Aivanhov

"Meditate sulla parola “armonia”, concentratevi su di essa e nutritevene affinché il pensiero dell'armonia impregni a poco a poco tutte le vostre cellule. È attraverso l'armonia che attiriamo gli spiriti luminosi del mondo invisibile (per spiriti luminosi non intendete per forza delle entità, bensì tutto ciò che di più positivo possa esistere - ndr), ed essi diventano nostri amici e non ci lasciano più.

Quello che pensiamo diventiamo

Si racconta la storia di due cani, che, in momenti diversi, entrarono nella stessa stanza. Uno ne uscì scodinzolando, l’altro ne uscì ringhiando. Una donna li vide e, incuriosita, entrò nella stanza per scoprire cosa rendesse uno felice e l’altro così infuriato. Con grande sorpresa scoprì che la stanza era piena di specchi.