Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2015

L'oceano dello Spirito

"Non c'è un luogo, o re, in cui il nirvana si situi, ma il nirvana esiste e colui che ben riordina la propria vita, con attenzione cosciente, lo realizzerà. Proprio come il fuoco esiste, ma non c'è posto in cui il fuoco (da sé) si possa immagazzinare. Ma se una persona sfrega l'uno contro l'altro due bastoni il fuoco viene; nello stesso modo, o re, il nirvana esiste, benché non ci sia punto in cui sia immagazzinato. E colui che ben riordina la propria vita, con attenzione, attenta, lo realizzerà". (Milindapanna)

La lite dei cinque viandanti - storiella sufi

Nel caravanserraglio di Sultanhani cinque pellegrini provenienti da varie contrade dell’Asia si accordarono per proseguire il cammino insieme, poiché tutti andavano alla Mecca.

Ed ecco che il giorno seguente, mentre chiacchierando camminavano alla volta di Konya, videro per terra un dìnaro d’argento.

Su Eraclito

“Ascoltando non me, ma il logos, è saggio convenire che tutto è uno”.

Eraclito usa il termine logos per indicare la verità, la legge generale del cosmo, l’armonia alla quale obbediscono sia il mondo naturale che l’uomo. È legge divina (nel senso non religioso del to theion di Anassimandro), legge universale e principio naturale interno alla physis, secondo il quale tutte le cose nascono e muoiono. È l’unità sottostante all’apparente molteplicità del mondo naturale, come sappiamo dal frammento 50 (“Ascoltando non me, ma il logos, è saggio convenire che tutto è uno”).

Henri Le Saux (Swami Abhishiktananda) e Bede Griffiths (Swami Dayananda)

Henri Le Saux (Swami Abhishiktananda) e Bede Griffiths (Swami Dayananda) sono due grandi maestri che hanno profondamente segnato la spiritualità cristiana e cattolica del secolo appena trascorso. Con la loro esperienza ed i loro insegnamenti essi hanno fornito non soltanto un grande contributo nel campo del dialogo ecumenico ed interreligioso ma anche diffuso in ambito cattolico l’amore per la preghiera contemplativa e la meditazione.

Risveglio

Il risveglio non distrugge la vita, non la porta via, non la perde. Cionondimeno implica l'averla mollata. (Dogen, "Zen razionale")

Sii un'isola

Sii un'isola per te stesso, un rifugio per te stesso, senza dipendere da nessun altro, ma rifugiandoti nella verità e in nient'altro che nella verità. E come ti trasformerai in un'isola e in un rifugio per te stesso? In questo modo: osserva e contempla come il tuo corpo sia composto da tutte le forze dell'universo. Ardentemente e coscientemente dirigi il corpo trattenendo lo scontento per il mondo circostante.

Scienza dello spirito - Aivanhov

"Una religione non è altro che una forma assunta dallo spirito per manifestarsi; nessuna forma però rimane immutata.

Il cristianesimo, che è nato nel Medio Oriente, all'inizio ha ricevuto elementi delle culture, greca e latina, che sono andati ad aggiungersi agli elementi ereditati dalla religione giudaica, che a sua volta era stata influenzata dalle religioni dei paesi vicini come l'Egitto, la Mesopotamia, e così via.

Una religione non nasce mai dal nulla, ma riceve elementi dalle religioni che l'hanno preceduta ed essa stessa si trasforma man mano che la sua diffusione si allontana dal luogo di origine.

L'infinito

Leggi questo passo - sono bellissimi versi - della Chândogya-upanishad (VII.23.1), ove si afferma:

La mente di un principiante - David A. Cooper

La maggior parte della gente pensa al risveglio come una sorta di conseguimento magico, uno stato d'esistenza vicino alla perfezione. Pensa che una volta giunti a quel livello, si potranno fare cose stupefacenti, vedere le vite e passate e future degli altri e sintonizzarsi col funzionamento interno dell'universo. Ciò potrà anche essere possibile per un limitato numero di persone speciali, ma per la maggior parte di noi il risveglio è molto più in conformità con ciò che Suzuki Roshi descrive.

Libero arbitrio - Albert Einstein

Se la luna, mentre completa il suo eterno viaggio intorno alla terra, ricevesse il dono dell’autocoscienza, sarebbe certamente convinta di stare viaggiando secondo la propria decisione lungo la sua strada con la forza di una decisione presa una volta per tutte.

Là dove c'è unità

L'occhio non può vederlo, la mente non può afferrarlo; il Brahman non ha casta né razza, né occhi, né orecchi, né mani, né piedi; i saggi dicono che è infinito nel grande e nel piccolo; sempiterno e immutevole, è la scaturigine della vita. (Mundaka Upanishad)

La natura non-duale - Thich Nhat Hanh

L'esempio dell'onda e dell'acqua viene citato spesso per aiutarci a capire la natura non-duale di tutto ciò che esiste. Un'onda può essere alta o bassa, può apparire o sparire, ma l'essenza dell'onda - l'acqua - non è alta né bassa, non sorge e non sparisce. Tutte le bipolarità - alto, basso, sorgere, sparire - non toccano l'essenza dell'acqua.

Smettere di lamentarsi - De Mello

Molti anni fa viveva a Baghdad una mistica, alla quale i suoi discepoli chiesero quale fosse il primo passo per raggiungere la virtù dell’accettazione e della pazienza nella vita.

Canto indiano d'America: la mia anima è il Mondo

Una grande saggezza ... un magnifico canto dei nativi americani:

Perdere completamente il momento presente - B. Alan Wallace

Accade spesso che qualunque cosa stiamo facendo - seduti, in cammino, in piedi oppure sdraiati - la mente è per lo più sconnessa dalla realtà immediata ed è invece assorta nella compulsiva concettualizzazione del futuro o del passato.

Perché non posso semplicemente sorridere ed essere felice? - Amma

Figli, finché vi portate il fardello del passato, non potete sorridere in modo genuino. Dovete chiedervi: 'Perché sono triste? Perché non posso semplicemente sorridere ed essere felice?'

Guarda la bellezza e la perfezione della natura. Tutto nella natura è così gioioso, anche se non c'è l'intelligenza dell'essere umano. Tutta la creazione esulta.

Per sorridere ...

Meditazione, meditazione, ... ma anche sorridere e distrarsi distende. I miei stati d'animo si succedono di continuo, ma ora mi sovvengo e li vedo sopraggiungere, manifestarsi, andarsene, ...

- Sapevate che ... (ma, e' tutto vero?)

La storiella della Cappella Anglicana

Una famiglia inglese, in gita di piacere, visita una graziosa casetta di proprietà di un pastore protestante, che sembra particolarmente indicata per le prossime vacanze estive. Ritornati a casa ricordano però di non aver visto i servizi, e indirizzano al pastore la seguente lettera:

Le tre massime del pettirosso

Un uomo trovò un pettirosso impaniato fra gli spini e lo catturò, dicendo: “Che bellezza, me lo porto a casa e me lo faccio allo spiedo”. Al che il pettirosso gli parlò: “Che ben magro pasto faresti col mio corpicino minuto! Se invece mi lasci libero, in cambio ti dirò tre massime di grande valore”.

Meditazione sulla rosa - Aivanhov

"Quante cose potete capire meditando davanti a una rosa! Contemplatela, collegatevi al suo spirito, parlatele come a un essere vivente, chiedetele di rendere la vostra anima simile a lei, di impregnarla delle sue quintessenze affinché la vostra anima diventi a sua volta un fiore nel giardino di Dio e possa rallegrare le entità celesti che amano frequentare la terra.

"Non c'è alcuno sforzo da fare" - Ramana Maharshi

Per realizzare la propria vera natura non c'è alcuno sforzo speciale da fare. Tutti gli sforzi sono parte dell'attuale oscuramento della verità. Una donna ha al collo una collana, ma si dimentica di averla e immagina d'averla persa. Così si mette febbrilmente a cercarla di qua e di là, dappertutto. Non trovandola, chiede a tutti gli amici se l'abbiano vista, finché un amico gentile non le indica il collo e le dice di toccare con mano lei stessa la collana che indossa.

Diventare un discepolo - G. I. Gurdjieff

Un aspirante discepolo chiese di poter vedere un maestro..

“Devi prima trovare una risposta a una domanda”, gli disse uno dei discepoli. “Se ci riuscirai, il maestro ti accetterà come allievo fra tre anni”.

Dopo che gli fu posta la domanda, il cercatore si accanì finché non ebbe trovato la risposta.

Il segreto dell'illuminazione assoluta - Anthony De Mello

Pillole di saggezza. Un uomo chiese a Bayazid di prenderlo come suo discepolo. "Se sei in cerca della verita'", gli disse Bayazid, "ci sono dei compiti da svolgere e dei doveri a cui assolvere". "Di che si tratta?" "Dovrai attingere l'acqua e tagliare la legna, pulire la casa e cucinare".

Ventiquattro Maestri

C’era una volta un re che passando in una foresta con tutto il suo seguito in armi e salmerie, incontrò un uomo nudo senza nemmeno un pezzo di stoffa a coprirlo, sdraiato per terra con una gamba accavallata sull'altra. L’uomo stava ridendo, in apparenza supremamente felice in pace con sé stesso e con il mondo.

La coscienza-rinascita - L'intenzione

A causa della produzione di karma, si produce la coscienza-rinascita. Ma non dobbiamo pensare solo alla rinascita in una vita futura. In effetti rinasciamo in ogni momento con nuovi pensieri e sensazioni e portiamo con noi il karma che abbiamo prodotto nei momenti passati. Se ci siamo arrabbiati un istante fa, non ci sentiremo immediatamente bene; se un istante fa fossimo invece stati pieni d'amore, adesso staremmo bene. In questo modo viviamo momento per momento coi risultati del nostro karma. (Ayya Khema)