Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Aprile, 2015

Da una lettera di Vivekananda

«Mentalmente sto bene, anzi benissimo. Sento il riposo dell’anima più di quello del corpo. Dopo aver perso e vinto molte battaglie ho fatto la valigia e aspetto il Grande Liberatore...

Dopo tutto, Joe, io sono ancora il ragazzo che amava ascoltare estasiato le stupende parole di Ramakrishna sotto l’albero di banyan a Dakshineswar. Questa è la mia vera natura: il lavoro e l’attività, le opere buone e così via, sono solo sovrapposizioni. Ora sento di nuovo la sua voce… solo la voce del maestro che chiama. “Vengo, Signore, vengo...”

Tranquillità, eternità, mente, ...

"Concediti un attimo di tranquillità e comprenderai quanto tutto il tuo agitarti sia inutile. Impara a rimanere in silenzio e ti accorgerai di aver parlato troppo. Sii gentile e ti renderai conti di aver giudicato gli altri con eccessiva severità." (Antico proverbio cinese)

"Vedere il mondo in un granello di sabbia, il cielo in un fiore di campo, tenere l'infinito nel palmo della mano e l'eternità in un istante." (William Blake)

"La mente e i libri funzionano solo se sono aperti." (Sir James Dewar, fisico)

Versi di Ramana Maharshi

Una breve composizione poetica di Ramana Maharshi per riflettere e da cui trarre spunto per meditare ...

Sebbene il mondo e la conoscenza di esso
nascano e si pongano assieme,
e' solo dalla conoscenza
che il mondo e' reso manifesto.
Il Tutto, da cui il mondo e la sua conoscenza
nascono e su cui poggiano,
ma che splende senza essere nato e posto
quello solo e' reale.

Pasqua 2015, meditazione, rigenerazione

Pasqua, trasformazione, rigenerazione, ma soprattutto, emancipazione dalla sofferenza. Le vicissitudini esistenziali, gli inconvenienti naturali o straordinari che la vita comporta, ci seguono sempre. Come ombre pronte a ghermire ciò che di bello e giusto siamo riusciti a conquistare, si avvicendano di continuo. Contemplare siffatte angustie e superarle con la meditazione sembrerebbe una vera impresa.

Le chiavi per progredire velocemente sul sentiero spirituale - Roy Eugene Davis

Se vogliamo progredire velocemente sul sentiero spirituale, dobbiamo prestare attenzione a ciò che è essenziale per la realizzazione del Sé e minimizzare ciò che non lo è. In uno dei più antichi manuali di istruzione disponibili (gli Yoga Sutra di Patanjali) leggiamo: "Disciplina, studio, meditazione e fiducia assoluta nei confronti dell'infinito sono la via più veloce per la realizzazione di Dio.