Passa ai contenuti principali

Appunti su libertà e amore - Jiddu Krishnamurti

"... Oggi la libertà non esiste, non sappiamo cosa sia ... Essere liberi non consiste semplicemente nel fare quello che ci pare, oppure nel sottrarci alle circostanze esterne che ci vincolano, ma vuol dire invece comprendere in tutti i suoi aspetti il problema della dipendenza. Sapete cos'è la dipendenza? Voi dipendete dai vostri genitori, non è così? Dipendete dagli insegnanti, dal cuoco, dal postino, dal lattaio e così via. Questo tipo di dipendenza non è difficile da comprendere. Ma c'è un altro tipo di dipendenza, di gran lunga più profondo, che è necessario comprendere se si vuole essere liberi: la dipendenza da un altro individuo per la propria felicità.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Sapete cosa significa dipendere da qualcuno per la propria felicità? Non è tanto la mera dipendenza fisica da un altro individuo che risulta vincolante, quanto la dipendenza psicologica, interiore, da cui deriva la cosiddetta felicità; quando si è dipendenti da qualcuno a quel modo, infatti, si diventa schiavi. Se, divenuti adulti, dipendete affettivamente dai vostri genitori, da vostro marito o da vostra moglie, da un guru, da un'idea e così via, già in questo è insito l'inizio dell'asservimento. Noi non lo capiamo - sebbene la maggior parte di noi, soprattutto in gioventù, desideri la libertà. Per essere liberi dobbiamo ribellarci a ogni forma di dipendenza interiore, ma non possiamo farlo se non comprendiamo le ragioni della nostra dipendenza. Fin quando non le comprendiamo e ci sbarazziamo realmente di ogni forma di dipendenza interiore, non possiamo essere liberi, perché soltanto nella comprensione può esserci libertà. Ma la libertà non è semplicemente una reazione. Sapete che cos'è una reazione? Se dico qualcosa che vi ferisce, se vi chiamo con un epiteto ingiurioso e vi arrabbiate con me, quella è una reazione - una reazione nata dalla dipendenza; e anche l'indipendenza è soltanto un'ulteriore reazione. Ma la libertà non è una reazione, e fin quando non comprendiamo la natura della reazione e la superiamo, non saremo mai liberi.Sapete cosa significa amare qualcuno? Sapete cosa significa amare un albero, o un uccello, o un animale domestico, cosa vuol dire prendersene cura, nutrirlo, volergli bene anche se, magari, non vi dà nulla in cambio, anche se, forse, non vi fa ombra, né vi segue, né dipende da voi? La maggior parte di noi non ama in quel modo; anzi, non sappiamo neanche cosa significa perché il nostro amore è sempre gravato da ansia, gelosia, paura - il che indica la nostra dipendenza interiore da qualcuno, il nostro desiderio di essere amati. Non ci accontentiamo di amare, chiediamo qualcosa in cambio; e proprio da quella richiesta nasce la nostra dipendenza. Dunque la libertà e l'amore vanno di pari passo. L'amore non è una reazione. Se amo qualcuno perché questo qualcuno ama me, si tratta semplicemente di uno scambio, è come comprare qualcosa al mercato, non è amore. Si ama quando non si chiede nulla in cambio, quando non ci si accorge nemmeno che si sta dando qualcosa - e solo un amore così può conoscere la libertà. Ma, capite, non siete educati a questo.  ......... Così c'è un'atmosfera di ambizione, di competizione, in cui l'amore è del tutto assente, ed è per questo che una società come la nostra è in costante declino, perennemente in conflitto; e benché i politici, .., parlino di pace, le loro parole sono prive di significato. E' necessario che voi e io comprendiamo il problema della libertà in tutti i suoi aspetti. Dobbiamo scoprire autonomamente cosa significa amare; se non amiamo, infatti, non potremo mai essere riflessivi, attenti, non potremo mai essere amorevoli verso il prossimo. Sapete cosa vuol dire essere amorevoli? E' quando, vedendo una pietra affilata su una strada percorsa da molti piedi scalzi, la togliete da lì, non perché ve l'abbiano chiesto, ma perché vi preoccupate per il vostro prossimo - chiunque esso sia e anche se potreste non incontralo mai personalmente. Piantare un albero e curarlo amorevolmente, guardare il fiume e godere della pienezza della terra, osservare un uccello in cielo e ammirare la bellezza del suo volo, essere sensibili e aperti a questo movimento straordinario chiamato vita - perché tutto questo sia possibile, è necessaria la libertà; e perché ci sia libertà, deve esserci amore. Senza amore non c'è libertà; senza amore la libertà è soltanto un'idea priva di valore. Dunque, solo per coloro che comprendono la natura della dipendenza interiore e se ne distaccano, e che sanno quindi cos'è l'amore, può esserci libertà; ed essi soli daranno vita a una nuova civiltà, a un mondo diverso.

- Da: J. Krishnamurti - La Ricerca Della Felicità
- Jiddu Krishnamurti su Amazon.it
- Libri di Jiddu Krishnamurti su macrolibrarsi.it
- La verita' è una terra senza vie - J. Krishnamurti
- Meditazione nel web » Aforismi » Jiddu krishnamurti
- it.wikipedia.org/wiki/Jiddu_Krishnamurti
- krishnamurti.it
- jkrishnamurti.org

Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

I rischi della “zona intermedia” - Sri Aurobindo

In questo brano (la risposta ad un discepolo che gli chiedeva consiglio circa le proprie esperienze) Aurobindo tratta dei rischi della "zona intermedia": quello stato o periodo di confusione in cui si esce dalla coscienza personale e ci si apre a quella cosmica, senza aver tuttavia trasceso i livelli della mente umana.

"Tutte queste esperienze sono della stessa natura e ciò che vale per una vale anche per l'altra. A parte alcune esperienze di carattere personale, le altre sono o idee-verità, come quelle che si riversano dall'alto nella coscienza quando si entra in contatto con certi piani d'essere, oppure potenti formazioni provenienti dai più vasti mondi della mente e del vitale le quali, non appena il sadhaka si apre a tali mondi, si precipitano dentro di lui cercando di usarlo per realizzarsi. Queste cose, quando scendono o entrano nella coscienza, si presentano con una grande forza, un vivo senso d'ispirazione o illuminazione, una sensazione vivissim…

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.