Passa ai contenuti principali

Avvicinarsi alla Verità suprema - Aurobindo

Ogni mente ha il proprio modo d’avvicinarsi alla Verità suprema; ognuna ha una propria via d’accesso e mille percorsi per arrivarci. Non è necessario credere nella Grazia o riconoscere una Divinità diversa dal proprio Sé supremo; esistono metodi di yoga che non accettano queste cose.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Inoltre, per molti non è necessaria alcuna forma di yoga: essi arrivano alla realizzazione attraverso una sorta di pressione della mente, del cuore o della volontà che infrange lo schermo fra questi e ciò che, ad un tempo, è al di là di essi e ne è la sorgente. Ciò che avviene una volta infranto lo schermo dipende dall’azione della Verità sulla coscienza e dalla tendenza della natura.

(Sri Aurobindo - Lettere sullo Yoga- Libro 1 – cap. 5 – parte 5 - pag. 245)

- http://it.wikipedia.org/wiki/Sri_Aurobindo
- http://www.gruppogermoglio.it
- Tutti i libri di Sri Aurobindo - Macrolibrarsi
- Sri Aurobindo su Amazon.it

Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.

Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

"Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.