Passa ai contenuti principali

Senza sforzo - Ajahn Brahm

La meditazione ... non è totalmente senza sforzo. Ne fate qualcuno, ma al momento giusto, quando serve. È come far attecchire un albero: ci sono momenti in cui fate sforzi e altri in cui lasciate che le cose accadano.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Piantate il seme, lo annaffiate e lo fertilizzate; ma per la maggior parte del tempo, quando fate attecchire un albero, avete solo il compito di proteggerlo, di assicurarvi che niente interferisca con il suo processo di crescita. Il seme ha le le istruzioni: ha bisogno soltanto di un’opportunità. Allo stesso modo non dovete continuare a interferire con la mente. Non continuate a pungolarla, a spingerla e a dirle cosa deve fare, altrimenti dopo un po’ si ribellerà. “Lasciami stare. Non vedi che sto cercando di lavorare? Sparisci” , dice la mente. E, se non lasciate stare subito la mente, la vostra meditazione è spacciata!

Tratto da: Ajahn Brahm - “Consapevolezza beatitudine e oltre” - Casa Editrice - Astrolabio Ubaldini Editore

Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.

Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

"Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.