Passa ai contenuti principali

Presupposti logici e radici dell'esperienza unitaria

La divisione che la cultura occidentale ha creato tra mente e corpo nasce dall'esperienza non unitaria di sé stessi. Non vi sarà nessuna scienza olistica fino a che l'essere umano non proverà l'esperienza sacra di essere "uno", nella complessità di corpo, psiche, emozioni e coscienza.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Una unità di coscienza composta da un aggregato di atomi vivi e cellule sensibili, figlia della materna Terra: e testimone dell'infinita intelligenza del Tutto, che crea e anima ogni cosa. Solo un nuovo metodo scientifico può portare ad una nuova scienza: un metodo che sia basato su un diverso stato dell'essere, più allargato e inclusivo, dove trovino giusto spazio e considerazione tutte le parti che compongono la vita e la coscienza, non solo quelle più forti e materiali.

- Da: "Enciclopedia olistica", Le colonne della nuova scienza olistica, di Nitamo Federico Montecucco ed Enrico Cheli

Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.

Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

"Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.