Passa ai contenuti principali

Le qualita' del risveglio - Ezra Bayda

La perseveranza richiede un certo tipo di coraggio, il coraggio di esaminare a fondo le proprie convinzioni, in particolare le illusioni su di sé. Richiede anche il coraggio di riflettere sul proprio modo di vivere, di guardare se stessi con implacabile onestà e ammettere: "Sì, mi comporto così", oppure: "Questo è il mio punto debole". Non è una forma di autocritica, ma un'osservazione oggettiva. Eppure, da quello sguardo più profondo, si sviluppa gradualmente la motivazione per cui la pratica (di meditazione - ndr) diventa il riferimento centrale dell'esistenza. L'aspirazione a sapere cos'è la vita, e a viverla con apertura di cuore, diventa una priorità.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

La qualità morbida della curiosità. Curiosità vuol dire essere disposti a battere un terreno inesplorato, i posti dove l'io teme di andare. Dire di sì all'esperienza non significa trovarla piacevole, o che "ci va" di accettarla. E neppure passare sopra al no. Dire di sì vuol dire semplicemente fare attenzione, meticolosamente, al no. Vuol dire smettere di resistere alle persone, alle cose e alle paure che non ci piacciono; invece, impariamo a incontrarle per vedere di che si tratta. La pratica (di meditazione - ndr) si potrebbe descrivere come la disponibilità a stare con la vita così com'è.

Ezra Bayda, "Cuore Zen"

- Da http://www.bodhidharma.info

Commenti

Post popolari in questo blog

Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

"Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.

Il Sutra della Lampadina (satira buddhista)

I - Così l'ho sentito.

Una volta il Bhagavan si trovava a Rajagriha sul Poggio dell'Avvoltoio, accompagnato da una grande folla di bikkhu e di una grande folla di bodhisattva. Era tardi, e in quel momento, benché la notte fosse sul punto di calare, il Bhagavan stava concentrato su quella parte dei dharma chiamata Profonda Illuminazione che lo faceva brillare nella penombra.