Passa ai contenuti principali

Lo yoga, tra sport e meditazione

Lo yoga è uno sport o una filosofia di vita? Fa bene al fisico o alla mente? Ebbene, lo yoga è un toccasana sia per l'uno che per l'altra. Innanzitutto, va detto che esso è essenzialmente una filosofia indiana; il termine proviene dal sanscrito yug, che significa (unire), in pratica fondere il corpo e l'anima. Lo yoga ripone grande attenzione sulla conoscenza di se stessi e del proprio corpo ed il lavoro che il soggetto compie sulla propria mente si traduce in una particolare predilezione per esercizi di concentrazione e rilassamento.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

L'attenzione posta sullo yoga risale agli anni Sessanta, quando l'interesse per l'India e per tutto ciò che era collegato a questo Paese cominciò a far conoscere agli italiani questa filosofia vecchia di ben 5000 anni. Da allora, lo yoga ha mostrato di avere sempre più adepti, dapprima solo persone di una certa levatura sociale, che la ritenevano una pratica d'élite, poi man mano anche dalle persone comuni.

L'idea che sta alla base dello yoga è che abbiamo in noi tutto ciò che serve per stare meglio; basta saperlo sfruttare con un'adeguata concentrazione, una buona conoscenza del nostro corpo e la modulazione ed il controllo di respiro e movimenti. Il tutto si pone come pausa dal ritmo frenetico della vita quotidiana. In pratica, fare yoga è come fermarsi a riprendere fiato dopo una corsa per rigenerarsi e poter poi ricominciare le attività con maggior vigoria e rinnovato entusiasmo. Lo yoga, infatti, permette di liberarsi della tensione accumulata e riprendere il controllo del proprio corpo attraverso la concentrazione e la respirazione. Caratteristiche principali della pratica dello yoga (tradizionale - ndr) sono l'immobilità, il controllo della respirazione, la meditazione e la concentrazione, l'allontanamento dai sensi.

Esistono 5 pratiche yoga:

- Pranayama: è la disciplina che assicura una ossigenazione ottimale dell'organismo intero e soprattutto del tessuto cerebrale;

- Krija: è un insieme di pratiche di purificazione attraverso cui è possibile eliminare le tossine del sistema cellulare;

- Bandha: si tratta di un insieme di contrazioni effettuate in corrispondenza ai punti vitali del corpo per fissare l'energia;

- Asanas: consta di determinate posizioni per il miglioramento del proprio stato di salute;

- Mudra: è un insieme di posizioni ginniche attraverso cui si rappresentano le varie condizioni spirituali.

- Fonte
- Yoga su Amazon.it
- Tecniche e Discipline per il Corpo su Macrolibrarsi.it

Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

I rischi della “zona intermedia” - Sri Aurobindo

In questo brano (la risposta ad un discepolo che gli chiedeva consiglio circa le proprie esperienze) Aurobindo tratta dei rischi della "zona intermedia": quello stato o periodo di confusione in cui si esce dalla coscienza personale e ci si apre a quella cosmica, senza aver tuttavia trasceso i livelli della mente umana.

"Tutte queste esperienze sono della stessa natura e ciò che vale per una vale anche per l'altra. A parte alcune esperienze di carattere personale, le altre sono o idee-verità, come quelle che si riversano dall'alto nella coscienza quando si entra in contatto con certi piani d'essere, oppure potenti formazioni provenienti dai più vasti mondi della mente e del vitale le quali, non appena il sadhaka si apre a tali mondi, si precipitano dentro di lui cercando di usarlo per realizzarsi. Queste cose, quando scendono o entrano nella coscienza, si presentano con una grande forza, un vivo senso d'ispirazione o illuminazione, una sensazione vivissim…

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.