Passa ai contenuti principali

Esoterismo, Exoterismo

L'esoterismo e l'exoterismo sono due tipi speculari di dottrina che attraversano trasversalmente praticamente tutte le religioni esistenti. L'esoterismo è l'insieme di insegnamenti e pratiche, in una religione, legati ad una conoscenza elevata, segreta e iniziatica.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Solitamente si tratta di nozioni profonde e complesse riguardanti la vita, ll mondo e la natura del divino e del materiale. Le conoscenze esoteriche sono sempre state ad appannaggio di piccoli gruppi di seguaci, del solo clero, o di élites di persone. Caso quest'ultimo quello delle religioni misteriche di tutti i tempi. I misteri sono sempre stati religioni prettamente esoteriche, sebbene alcune di esse siano andate nel corso del tempo a sviluppare anche un lato exoterico. Dell'esoterismo possono essere considerati parte il misticismo e l'occulto; mentre esempi di tradizioni esoteriche sono il Sufismo islamico, la Cabala ebraica e il Taoismo ecclesiastico della Cina imperiale, il quale era accessibile ai soli preti. L'exoterismo è l'opposto della conoscenza esoterica, ovvero consiste in tutti quegli elementi di una religione che risultano accessibili a tutti. La stessa parola exoterismo deriva da radici greche che indicano l'esteriorità, al contrario di esoterismo che indica l'interiorità. Le conoscenze exoteriche sono le pratiche liturgiche, gli insegnamenti etici ed ogni aspetto pubblico della religione.

- http://it.wikipedia.org/wiki/Portale:Religioni

Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.

Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

"Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.