Passa ai contenuti principali

Gravidanza, lo yoga aiuta mamma e bambino

Lo yoga è una delle discipline migliori che si possano seguire in gravidanza. E i molti benefici li scoprono mamme e bebè.


La gravidanza, quando desiderata, è uno dei momenti più belli che una donna possa avere. Tuttavia, bisogna seguire alcune importanti regole per far sì che sia mamma che bambino possano godere di buona salute.

Tra i piccoli disturbi che una donna può accusare c’è sicuramente il mal di schiena, che spesso si evolve con dolori al nervo sciatico tutt’altro che piacevoli. Ecco perché, secondo il famoso medico e scrittore britannico Julian Spinks, lo yoga diviene un valido strumento per mantenere il benessere che si aveva prima di rimanere incinta.
Altri sport sono sconsigliati dallo stesso medico perché gli esercizi che si eseguono di norma non sono “dolci” alla stregua dello yoga, e il rischio è solo quello di aggravare una condizione di sforzo muscolare alla schiena già esasperata.

- Da xxx del 12-07-13, leggi tutto l'articolo ...

Commenti

Post popolari in questo blog

Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

"Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.

Il Sutra della Lampadina (satira buddhista)

I - Così l'ho sentito.

Una volta il Bhagavan si trovava a Rajagriha sul Poggio dell'Avvoltoio, accompagnato da una grande folla di bikkhu e di una grande folla di bodhisattva. Era tardi, e in quel momento, benché la notte fosse sul punto di calare, il Bhagavan stava concentrato su quella parte dei dharma chiamata Profonda Illuminazione che lo faceva brillare nella penombra.