Passa ai contenuti principali

Ai miei amici - Paramahansa Yogananda

Ai miei amici, di ogni paese, auguri e benevolenza!

Ovunque voi siate, chiunque voi siate, di qualunque colore, razza, o credo, V'invio il mio amore e il pegno della mia lealtà. Voi, che per centinaia di anni, o per solo un giorno, avete lavorato e lottato per la giustizia, la libertà, e la Verità, ricevete la mia gratitudine e la mia devozione.

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Sia che dimoriate in palazzi o baracche, in città o nelle giungle, in ville o tuguri - se nel vostro cuore avete l'impulso verso la direzione piu' alta, migliorando la vostra vita ed elevandone gli ideali, credetemi quando dico che sono vostro amico, e che vi ritengo miei fratelli benedetti.

Molti di voi li ho conosciuti nel passato, e altri non li ho mai visti, ma penso che Dio, al momento opportuno, mi permetterà di incontrare ciascuno di voi faccia a faccia dandovi dimostrazione del mio amore.

Comunque, non importa non essere insieme ora, e non importa neanche la separazione del tempo, dello spazio, o la distanza piu' infinita. L'unica cosa che conta è che siamo amici, lavorando insieme per una Causa comune, la Causa della rettitudine e dell'evoluzione dei figli di Dio. Sebbene non vi veda, spesso sento vicino a me la vostra presenza, e il brivido dei nobili pensieri che inviate. Sebbene non abbiate mai letto le parole che sto scrivendo, dichiaro che sentirete la vibrazioni della tenerezza e della gentilezza che emanano nei vostri confronti.

Il nostro lavoro, il nostro amore, i propositi, sono solo Uno.

Marciate, cari amici, verso il piu' alto e luminoso traguardo! Continuate nel sognare giorni felici e nel perseguire il vostro atto di servizio al prossimo. Proteggete la fiaccola della Fede dai venti del dubbio, affinché la tempesta non disturbi la pace della vostra mente.

(Paramahansa Yogananda - "East-West", 6-1, November, 1933)

- Libri di Paramahansa Yogananda su Macrolibrarsi.it
- Ananda.it
- Paramahansa Yogananda su Amazon.it
- Paramahansa Yogananda su Wikipedia
- Self-Realization Fellowship
- Guruji.it
- Kriyayoga.it
- Center for Spiritual Awareness (pagina in italiano)

Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

I rischi della “zona intermedia” - Sri Aurobindo

In questo brano (la risposta ad un discepolo che gli chiedeva consiglio circa le proprie esperienze) Aurobindo tratta dei rischi della "zona intermedia": quello stato o periodo di confusione in cui si esce dalla coscienza personale e ci si apre a quella cosmica, senza aver tuttavia trasceso i livelli della mente umana.

"Tutte queste esperienze sono della stessa natura e ciò che vale per una vale anche per l'altra. A parte alcune esperienze di carattere personale, le altre sono o idee-verità, come quelle che si riversano dall'alto nella coscienza quando si entra in contatto con certi piani d'essere, oppure potenti formazioni provenienti dai più vasti mondi della mente e del vitale le quali, non appena il sadhaka si apre a tali mondi, si precipitano dentro di lui cercando di usarlo per realizzarsi. Queste cose, quando scendono o entrano nella coscienza, si presentano con una grande forza, un vivo senso d'ispirazione o illuminazione, una sensazione vivissim…

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.