Passa ai contenuti principali

Aforismi vari

"Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo." [Gandhi]

"Temere l'amore è temere la vita e chi teme la vita è già morto per tre quarti." [Bertrand Russel]

"Il modo migliore per realizzare un sogno è quello di svegliarsi." [Paul Valéry]

"Chi sa ridere è padrone del mondo." [Giacomo Leopardi]

Testi e immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

"Si vive solo il tempo in cui si ama." [Claude Adrien Helvétius]

"I più grandi dolori sono quelli di cui noi stessi siamo la causa." [Sofocle]

"Un uomo non può essere ingannato che da se stesso." [Emerson]

"Non c'è niente di buono o di cattivo, ma il pensiero li rende tali." [William Shakespeare]

"Dove c'è molta luce l'ombra è più nera." [Goethe]

"La beatitudine è l'accesso a un punto di vista che unifica l'universo." [Saint-Exupéry]

"Occhio per occhio e il mondo finirà per essere cieco." [Gandhi]

"E' libero colui che si è sottratto alla schiavitù di sé stesso." [anonimo]

"Saggio è colui che si stupisce di tutto." [André Gide]

"Chi scorge una differenza tra spirito e corpo non possiede né l'uno né l'altro." [Oscar Wilde]

"Il saggio non è l'uomo che fornisce le vere risposte, è quello che pone le vere domande." [Lévi-Strauss]

“I grandi avvenimenti del mondo hanno luogo nel cervello" [Oscar Wilde]

"Chi vive senza follia non è così saggio come crede." [La Rochefoucault]

"Un'idea che non sia pericolosa non merita affatto di essere considerata un'idea." [Oscar Wilde]

“Dando uno scopo alla nostra vita, ne smorziamo la capacità emotiva. Se la nostra vita ha uno scopo viviamo per un minuto, per un giorno, per un anno, invece di vivere per ogni minuto, per ogni giorno, per ogni anno.” [Oscar Wilde]

“Molti falliscono per avere rischiato troppo nella prosa della vita. Essersi rovinati con la poesia è un onore.” [Oscar Wilde]

“Sfidare il mondo - ecco quale dovrebbe essere il nostro scopo, invece di vivere per accondiscendere alle sue pretese, come facciamo per lo più.” [Oscar Wilde]

“Dico sempre ciò che non dovrei dire, anzi sono solito dire ciò che penso veramente. Questo è un grande errore del nostro tempo: rende tanto frequenti i malintesi.” [Oscar Wilde]

"Moltissime persone credono di pensare quando stanno semplicemente riorganizzando i propri pregiudizi." [William James]

"A volte l’uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada." [Winston Churchill]

"La teoria non impedisce ai fatti di verificarsi." [Sigmund Freud]

"Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno." [Oscar Wilde]

"Ricorda che il miglior rapporto è quello in cui ci si ama di più di quanto si abbia bisogno l'uno dell'altro." [Dalai Lama] 

Aforismi - Amazon

Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

I rischi della “zona intermedia” - Sri Aurobindo

In questo brano (la risposta ad un discepolo che gli chiedeva consiglio circa le proprie esperienze) Aurobindo tratta dei rischi della "zona intermedia": quello stato o periodo di confusione in cui si esce dalla coscienza personale e ci si apre a quella cosmica, senza aver tuttavia trasceso i livelli della mente umana.

"Tutte queste esperienze sono della stessa natura e ciò che vale per una vale anche per l'altra. A parte alcune esperienze di carattere personale, le altre sono o idee-verità, come quelle che si riversano dall'alto nella coscienza quando si entra in contatto con certi piani d'essere, oppure potenti formazioni provenienti dai più vasti mondi della mente e del vitale le quali, non appena il sadhaka si apre a tali mondi, si precipitano dentro di lui cercando di usarlo per realizzarsi. Queste cose, quando scendono o entrano nella coscienza, si presentano con una grande forza, un vivo senso d'ispirazione o illuminazione, una sensazione vivissim…

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.