Passa ai contenuti principali

"Non c'è alcuno sforzo da fare" - Ramana Maharshi

Per realizzare la propria vera natura non c'è alcuno sforzo speciale da fare. Tutti gli sforzi sono parte dell'attuale oscuramento della verità. Una donna ha al collo una collana, ma si dimentica di averla e immagina d'averla persa. Così si mette febbrilmente a cercarla di qua e di là, dappertutto. Non trovandola, chiede a tutti gli amici se l'abbiano vista, finché un amico gentile non le indica il collo e le dice di toccare con mano lei stessa la collana che indossa.

Young woman practicing yoga on a bench outdoors

La donna obbedisce prova una felicità immensa per aver ritrovato la collana. In seguito, quando incontra gli altri amici che le chiedono se abbia ritrovato la collana, risponde di sì, e racconta di come avesse creduto d'averla perduta e invece l'abbia successivamente ritrovata. La felicità provata nel ritrovarsela al collo è pari alla felicità che avrebbe provato ritrovando un bene effettivamente perduto, ma, in effetti, non l'ha mai persa né recuperata. Tuttavia prima era disperata e adesso è felice. La stessa cosa avviene con la realizzazione della propria vera natura.

(Ramana Maharshi)

- L'insegnamento di sri Ramana Maharshi - Maharshi Ramana
- Libri › "Maharshi Ramana" - Amazon.it
- I libri consigliati di Sri Ramana Maharshi - macrolibrarsi.it
- Meditazione nel web » Aforismi » Ramana Maharshi
- it.wikipedia.org/wiki/Ramana_Maharshi

Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.

Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

"Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.