Passa ai contenuti principali

Nella giungla degli stupa

Se la religiosità di un popolo si misura dal numero e dalla grandiosità dei templi, i birmani non temono confronti. ... Il buddhismo non è la religione di Stato, ma viene praticato dalla maggioranza dei cittadini ... Per due volte nella vita, i birmani devono sottoporsi a un breve noviziato. ...

Immagini per la meditazione - yoga - meditation - zen

Quello praticato nel Myanmar è il buddhismo theravada, che propone l’astinenza e la contemplazione come via da seguire per l’illuminazione. La pratica consiste in almeno due momenti quotidiani di preghiera e raccoglimento, che si possono attuare tra le mura domestiche o in uno dei luoghi di meditazione. I templi contengono spesso gigantesche statue dorate del Buddha, davanti alle quali il fedele si raccoglie in preghiera. L’immagine raffigura sempre il principe Siddharta, l’ultimo dei 4 buddha fin qui riconosciuti e di cui si abbiano notizie più o meno certe. ... La posizione più frequente è quella del “risveglio”, in cui il Buddha è seduto a gambe incrociate, con la mano sinistra appoggiata al grembo e rivolta verso l’alto e la destra che tocca terra ...

- Da televideo.rai.it, leggi tutto l'articolo di Rodolfo Fellini
http://it.wikipedia.org/wiki/Buddhismo_Theravada


Commenti

Post popolari in questo blog

La trasformazione della mente - Dalai Lama

La mente può e deve trasformare se stessa. Può liberarsi delle impurità che la contaminano e assurgere al più alto livello.

Age quod agis

Age quod agis: la locuzione tradotta letteralmente significa Fai (bene) quanto stai facendo. In maniera metaforica la frase costituisce un richiamo ad interpretare correttamente il presente, che solo è in nostro possesso e dal quale dipende l'avvenire.

Delle mosche del mercato - Friedrich Nietzsche

"Fuggi, amico mio, nella solitudine! Io ti vedo stordito dal chiasso dei grandi uomini e punzecchiato dagli aculei dei piccoli.
Il bosco e la roccia sapranno degnamente tacere con te. Sii simile all'albero che tu ami, quello dall'ampia ramaglia: che è sospeso quieto sul mare e silenzioso ascolta.
Dove finisce la solitudine, comincia il mercato; e dove comincia il mercato, comincia anche il chiasso dei grandi attori drammatici e il ronzio delle mosche velenose.